venerdì 15 gennaio 2010

ANGELO RAMPON E I SUOI SPOT VENETI

Pubblicitette entra nel vivo con gli spot boari di Rampon Mobili, periodicamente in onda su emittenti locali e famosissimi in tutta la regione per il loro stile profondamente trash ma divertente e di successo proprio per questo. Oo bea!

Eora, scomissiemo col spot de Rampon che svoda el capanon, che cussì no se sbalia mai.



Andiamo a fare un'analisi del perchè uno spot come questo ha successo, cosa evidentissima tra l'altro: gli spot Rampon sono un mix di boaraggine (fortemente associabile al buon Angelo), diaeto veneto, avvenimenti altamente improbabili (le persone che si accalcano all'entrata del "capanon" gridando "urta!", quello che tira via il tavolino dov'è posato Angelo mentre parla, i mobili che spariscono ancor prima di essere stati costruiti come afferma sempre Angelo, la sedia tirata dietro ai clienti dal tetto dell'edificio), musiche a dir poco comiche, il tutto sapientemente mescolato da una regia attenta ad esaltare il lato umoristico della pubblicità e il forte "carattere regionale", se così possiamo definirlo(!). Nessun altra pubblicità veneta si avvicina a quelle di Rampon, sia per improbabilità degli avvenimenti sia per comicità generale, pertanto ne consegue un successo inevitabile.

La palese impossibilità nel verificarsi degli eventi proposti dagli spot Rampon risulta ancora più evidente nel seguente spot, un pò più datato del precedente, dove si raggiungono picchi di comicità e buffonaggine inarrivabili!



Non so nemmeno da che parte iniziare ad analizzare questo video, direi che è assurdo in tutto!! A cominciare da ciò che succede alla balela protagonista, esasperata perchè quando passa il treno le ante di TUTTI i mobili si aprono COMPLETAMENTE così da far cadere tutto(!). Il mobiliere è un ebete palese, con dei baffetti a metà tra Charlie Chaplin e Adolf Hitler, arriva in casa di corsa e non riesce a frenare, ANDANDO ADDOSSO ALLA SIGNORA (cosa che sembra non dispiacerle più di tanto). Per risolvere la situazione, SI CHIUDE NELL'ARMADIO aspettando che il treno passi per ovviare al problema!! OVVIAMENTE il marito della donna (lo stesso pandolo che si affacciava dal tetto dell'edificio nello spot di prima) torna a casa prima e LA PRIMA COSA che fa è aprire proprio l'armadio dov'è chiuso il mobiliere, in cerca di cibo! La vicenda si conclude di conseguenza, in maniera tragicomica.

E' evidente finora che più che esserci, ci fa. Ma la cosa spettacolare arriva quando il buon Angelo fa la sua comparsa: "...E SE VOLETE EVITARE QUESTI INCONVENIENTI che avete visto..." MA COSA?!? Ma da quando un mobiliere si chiude dentro un armadio aspettando che passi un treno per risolvere un problema del genere?!? E' tutto assurdissimo, il che risulta evidente anche al più idiota dei telespettatori, ma proprio per questo il divertimento è assicurato!

Per concludere, non si può non provare pietà per quella "lavastuvilie clase A" che Angelo Rampon tortura a suon di sberle e manate (3) nel tentativo di promuoverla come affare qualora si fosse acquistato un mobile Rampon, dubito fortemente che funzionasse ancora a spot terminato...

18 commenti:

  1. Mi go comprà i mobii rampon l'altro di, so ndà torli col tratore.. Lè un bero rampon!!!! nol ghe passa gnanca pae porte

    RispondiElimina
  2. Caro agricoeo, el gà rason come sempre. Angeo lè un bero, ma el gà forsa ciò, par mi lè bon de ciapar su in spaea tuti i tubi de l'acua che gò casa e portarli in tel campo sensa bisogno del carro...
    Comunque se te sì ndà torli ti col trator, eora el te gà fato anca el sconto amici iusto? Sol spot diseva cussì...

    RispondiElimina
  3. Caro Genzio(che rassa de nome seo?? sito na rasa bastarda come el me can?). No nol me ga fato el sconto agricoeo,ops amico scusa, ma el me ga dat dentro na bea moldava pa far e pulisie de casa visto che ghevo portà casa n caro da 70 cuintai de mobii all'antica sa coi tarli dentro..

    RispondiElimina
  4. e dio, anca a badante moldava...e i 70 quintai de mobii scometo che el te i gà tirai drio a mani nude, come che dixe sempre lù: "Da Rampon i mobii va li tiriamo dietro!!" ah ah ah!
    Orco xio, na credensa de quee de na olta che ghe vol un paranco par soevarla se la riva su paa schiena no sò migà quanto da ridar che sia ...

    RispondiElimina
  5. pena che ghe go mostrà a carte dei ordini le ndà in magasin e uno a uno me li ga tirai fora dal capanon come soa pubblicità del POMO , te sè quea, MARLENEEEE che i lancia el pomo e chealtro la ciapa al volo.. Stessa roba qua basta che qua pi che ciapare i mobii l volo li scansavo

    RispondiElimina
  6. ...e li finiva diretamente sol rimorchio del trator, sensa bisogno del muetto par caricarli. Par dio se xe comodo!

    RispondiElimina
  7. comodo si come a moldava che me ga dato!!! a se na aspirapolvere ahahahaha

    RispondiElimina
  8. che pena, io andrei a comprare i mobili Rampon solamente per conoscere il buon vecchio Angelo

    RispondiElimina
  9. Secondo mi i mobii de rampon i ze pezo de quei de l'ikea...anca parchè se nol voe skei....

    RispondiElimina
  10. o ma co tutti i mobii che el ga venduo...un posto de laoro par mi, lo ga secondo vojaltri??
    magari co un fia de trucco, qualche paroea straniera meza venesiana, passo pa moldava...XD

    RispondiElimina
  11. ...per poi finire in regalo all'agricolo John come omaggio? xD

    RispondiElimina
  12. REGALO?? ho visto bene? mi servirebbe guisto giusto un'altra moldava!!! mi sono appena iscritto al circolo: ADOTTATE UNA MOLDAVA

    RispondiElimina
  13. Ma bravo! Da quando esistono questo genere di circoli eh? Vergogna, non ti rendi conto che così sfrutti la povera gente dell'est che viene qui in cerca di lavoro onesto e finisce nelle grinfie di maniaci boari come te?!? Se poi segui circoli come quello, sei uno sfruttatore e un porco! Vergogna!!

    (P.s. Ehi, dove sta questo circolo? Dici che posso iscrivermi anch'io?)

    RispondiElimina
  14. ehi John dove sei?? stavo scherzando, voglio iscrivermi anch'io a quel circolo! VOGLIO ISCRIVERMI ANCH'IOOO!!!

    ...oh no, se n'è andato...sono rimasto solo :( ho sprecato una buona occasione per trovare una domestica a pochi schei...che tristezza

    RispondiElimina
  15. se te voi caro el me genzio, vegno mi a farte da domestica! so brava a cusinare, a nettar casa, so bona de lavar i piatti a man -e ze dir tanto visto k desso i usa soeo k a lavastoviglie- so bona de lavar e mudande coa cenere come na olta -e seto k linde k e vien?!- so bona de scoar anca in tera -e nol so k la se te me permetti!! ah haha so anca simpatica, cossa vuto de pi??! in cambio, no te domandaria gnanca tanti skei parche co a crisi k ze te capisso...m'endaria ben anca esser pagada in natura, qualche cassea de radicio, patate, pearoni quel che ti ga insomma...eora cossa te me rispondi???

    RispondiElimina